Matteo gambaro

Il mio mondo

“NEW ERBO BASSA” Rocpennavaire

sketch-1468824179100

NEW ERBO BASSA 18.07.2016

Ricordo ancora quando ormai 10anni fa ho iniziato a sentire parlare del settore “Erboristeria”..

Nessuno me compreso avrebbe pensato che quella falesia che appariva poco esaltante, con roccia sporca e apparentemente poco solida sarebbe diventata quella che è oggi.

Nessuno a parte il suo creatore e amico Andrea Bisio “DINDA” che con un lavoro ciclopico e coadiuvato dall asd rocpennavaire, aveva capito i punti forti di questo oggi splendido settore. Avvicinamento breve,esposizione nord sfruttabile in estate e mezze stagioni, grande potenziale per numero di vie e stile moderno con strapiombi a canne tacche buchi molto lunghi e continui nella parte sinistra e più brevi ed esplosivi a destra.

Finito il periodo invernale mi ritrovo nuovamente alla ricerca di nuove linee in un nuovo spot che farà sicuramente parlare di sé più avanti ma i temporali estivi e le conseguenti colate impongono un break ai lavori così mi dirigo nel tempo libero in questo comodo settore..è nella adiacente “erbo alta”

Qui pulisco e libero la linea di “Dinda” di destra “Cardamomo 8a+” splendido muro di dita non scontato..

Alla Bassa pulisco e riesco a ri-liberare la via “Rodiola” ex 7c che dopo la rottura di una presa non era più stata salita. La propongo 7c+/8a. Ma la linea continua affrontando il difficile tetto. Risolvo il difficile boulder e nasce “Rodiola rosea 8b/+”.

Coinvolgo il giovane forte Lore (Fornaro) per la prima ripetizione e scoviamo un possibile concatenamento dalla vicina kalmia.

La chiodo e nasce “kalmia-moci 8b+/c” che mette a dura prova il livello di forza..

Preso dall entusiasmo noto che il grande tetto presenta un accenno di  spaccatura 20 metri a sinistra proprio sopra la linea “ginkobiloba 7c

La chiodo dal basso e scopro la linea forse più bella! Un boulder difficile e acrobatico seguito da una sezione molto fisica e in disequilibrio.

Arriva la F.a. Cerco un nome a tema..ma mi arrendo e la chiamo “Space shuttle 8b+

Ma la mia vera motivazione era scoprire se era possibile creare ancora qualcosa di più estremo..

Dopo un attenta ispezione scopro la possibilità di concatenare la via “kalmia-moci” con l uscita di “space shuttle” attraverso il lunghissimo e difficile tetto! Dopo giornate appeso a cercare le soluzioni e consolidare alcuni fragili appigli ora il grande progetto è pronto e il nuovo gioco può iniziare!

Un grazie al supporto dell’ A.s.d.Rocpennavaire, e deiClimbing Technology, Sparpa, Moonclimbing, Cprfreesport.

Scoprire linee così belle in un settore storico ha un sapore davvero speciale..

Buone scalate a tutti!

IMG_20160801_225641

Michele Caminati in azione su “Space shuttle” 8b+

Next Post

Previous Post

Leave a Reply